Gog di Magog e una grande tribolazione diversa dal previsto

Molti di noi nel corso del tempo avranno pensato alla grande tribolazione profetizzata in Matteo 24:15-22 in termini di miseria economica e grandi cataclismi. Invece gli avvenimenti stanno prendendo una piega imprevista e quella che vediamo è una grande tribolazione diversa. In realtà, e ce ne rendiamo conto ogni giorno un po’ di più, si tratta in primo luogo di una grande miseria spirituale. Gesù ne aveva dato indicazione in questi termini:

“Perciò, quando scorgerete la cosa disgustante che causa desolazione, dichiarata per mezzo del profeta Daniele, stabilita in un luogo santo (il lettore usi discernimento), allora quelli che sono nella Giudea fuggano ai monti. Chi è sulla terrazza non scenda a prendere i beni della sua casa; e chi è nel campo non torni a casa a prendere il suo mantello.

Guai alle donne incinte e a quelle che allattano in quei giorni! Continuate a pregare che la vostra fuga non avvenga d’inverno né in giorno di sabato; poiché allora ci sarà grande tribolazione come non è accaduta dal principio del mondo fino ad ora, no, né accadrà più. Infatti, a meno che quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma a causa degli eletti quei giorni saranno abbreviati.”

Tanto per incominciare, Gesù disse che sarebbe stata una tribolazione diversa da tutte le altre. Una cosa mai vista prima. In effetti questa situazione di pandemia mondiale presenta aspetti subdoli e davvero inediti. Non siamo apparentemente in guerra, la situazione sanitaria intorno a noi non è segnata dalla grande peste nera dei secoli bui, il tasso di mortalità del coronavirus è decisamente basso e non c’è stato spopolamento.

Eppure c’è un grande allarmismo generato da un’intensa propaganda mediatica. Non si comprende facilmente, pertanto, il senso delle cose che accadono intorno a noi. Siamo sotto una dittatura mondiale ma moltissimi non se ne accorgono.

Frantumare la potenza del popolo santo

Gesù pose lo scoppio della grande tribolazione in concomitanza con il manifestarsi della cosa disgustante in un luogo santo, il che corrisponde alla soppressione del sacrificio continuo di Daniele 11:31. Questo è quanto si evidenzia oggi in tutte le confessioni religiose. A salvaguardia della loro salute fisica i credenti preferiscono non incontrare i loro fratelli spirituali onde evitare il contagio da Coronavirus. Έ a questo punto, però, che Gesù esorta i suoi amici a uscire da Gerusalemme e fuggire ai monti. Perché?

La situazione è che le tante organizzazioni religiose stanno implodendo non tanto e non solo a motivo di un attacco dall’esterno, ma proprio dall’interno. Questo adempie la profezia di Daniele che scrive: “Sarà per un tempo fissato, tempi fissati e una metà. E appena si sarà finito di frantumare la potenza del popolo santo, tutte queste cose perverranno alla loro fine”. “E dal tempo in cui è stato soppresso il [sacrificio] continuo ed è stata posta la cosa disgustante che causa desolazione, ci saranno mille duecentonovanta giorni. Dan 12:7,11 (Vedi l’articolo “La fine del mondo, quando avverrà“)

Per approfondire questo tema dovremo confrontarci a partire da Ezechiele, capitolo 39:6-16, dove si legge: “‘E certamente manderò fuoco su Magog e su quelli che abitano le isole al sicuro; e dovranno conoscere che io sono Geova. E farò conoscere il mio santo nome in mezzo al mio popolo Israele, e non lascerò più profanare il mio santo nome; e le nazioni dovranno conoscere che io sono Geova, il Santo in Israele’.

“‘Ecco, dovrà avvenire e dovrà compiersi’, è l’espressione del Sovrano Signore Geova. ‘Questo è il giorno di cui ho parlato. E gli abitanti delle città d’Israele certamente usciranno e bruceranno e faranno fuochi con le armi e gli scudi piccoli e gli scudi grandi, con gli archi e con le frecce e con le aste e con le lance; e con essi dovranno accendere fuochi per sette anni. E non porteranno legna dal campo, e non ne raccoglieranno dalle foreste, poiché accenderanno fuochi con le armi’.

“‘E certamente spoglieranno quelli che li spogliavano, e prederanno quelli che li predavano’, è l’espressione del Sovrano Signore Geova.

“‘E deve accadere in quel giorno che darò lì un luogo a Gog, un luogo di sepoltura in Israele, la valle dei passanti ad est del mare, ed essa ostruirà [l’accesso] a quelli che passeranno. E vi dovranno seppellire Gog e tutta la sua folla, e certamente [la] chiameranno “Valle della folla di Gog”. E quelli della casa d’Israele li dovranno seppellire allo scopo di purificare il paese, per sette mesi. E tutto il popolo del paese dovrà fare la sepoltura, e certamente diverrà per loro motivo di fama nel giorno in cui mi glorificherò’, è l’espressione del Sovrano Signore Geova.

“‘E ci saranno uomini [da occupare] di continuo che essi separeranno, perché passino per il paese, seppellendo, con coloro che passeranno, quelli lasciati rimanere sulla superficie della terra, per purificarla. Sino alla fine di sette mesi continueranno a fare ricerca. E quelli che passeranno dovranno passare per il paese, e se uno vedrà realmente un osso d’uomo gli dovrà anche rizzare accanto un segno, finché i seppellitori non l’abbiano sepolto nella “Valle della folla di Gog”. E il nome della città sarà anche Amona. E dovranno purificare il paese.’

grande tribolazione diversa

Profanato il nome di Dio in Israele

Proviamo a spezzare il testo in piccole frasi per poterlo comprendere nel dettaglio. La Scrittura dice “Manderò fuoco su Gog” e “farò conoscere il mio santo nome in mezzo al mio popolo Israele, e non lascerò più profanare il mio santo nome”. Cosa rappresenta nella bibbia il simbolismo del fuoco? Fuoco significa morte. Si pensi alla discarica della Geenna a Gerusalemme dove il fuoco era perenne o alla distruzione di Babilonia annientata col fuoco.

La scrittura prosegue sollevando in noi una domanda interessante, cioè questa: Perché il nome di Geova viene profanato in Israele? In risposta però si legge: ‘Ecco, dovrà avvenire e dovrà compiersi’. Che cosa dovrà accadere di tanto clamoroso? Accadrà che si bruceranno armi di continuo per sette anni all’interno di Israele. Il termine usato qui sta a indicare il grande stuolo dei credenti su tutta la terra. Il simbolismo del Fuoco e delle Armi Cosa può significare un fatto come questo? Cosa sono le armi all’interno della simbologia della Bibbia?

In Romani si parla delle membra carnali come armi di giustizia o della necessità di indossare le armi della luce. Potremmo prendere in considerazione perfino l’armatura spirituale di Efesini 6 che descrive la completa armatura di Dio, la sola che può mantenere il cristiano forte nella fede. Quindi bruciare le armi nel fuoco in Israele per sette anni implica un periodo di grande indebolimento spirituale, una drammatica frantumazione del popolo d’Israele.

Quali tempi sono quei sette anni? Έ il solito periodo della predicazione dei due testimoni di Rivelazione 11 che corrisponde al periodo del calpestamento di Gerusalemme, il tempo dei gentili o delle nazioni preannunciato in Luca 21:23-24. Gesù disse: E cadranno sotto il taglio della spada e saranno condotti prigionieri in tutte le nazioni; e Gerusalemme sarà calpestata dalle nazioni, finché i tempi fissati delle nazioni non siano compiuti.”

I sette anni lasciati ai Gentili

Quando si manifestano e quanto durano i tempi delle nazioni? Si tratta del periodo finale della storia umana che porta ad Armaghedon e dura sette tempi ovvero sette anni. Sono questi i tempi di Magog, personaggio che rappresenta proprio le nazioni.

Rivelazione, parlando di Satana, lo dichiara al versetto 20:8 dove dice: “e uscirà per sviare quelle nazioni che sono ai quattro angoli della terra, Gog e Magog, per radunarli alla guerra. Il numero di questi è come la sabbia del mare”. Pertanto Ezechiele al capitolo 39 parlando dell’attacco di Gog di Magog intende parlare della frantumazione del popolo santo di Daniele 12:7.

“Darò lì un luogo a Gog, un luogo di sepoltura in Israele, la valle dei passanti ad est del mare, ed essa ostruirà [l’accesso] a quelli che passeranno.” Chi viene seppellito in questo luogo di sepoltura? Ci saranno uomini occupati a cercare accuratamente ossa di morti per dare loro un luogo di riposo. Chi sono questi morti?


Lasciati rimanere sulla superficie della terra

Chi sono questi “lasciati rimanere sulla superficie della terra” i quali vengono scrupolosamente seppelliti e di cui si parla al versetto 14? Sono persone spirituali che indossano la completa armatura spirituale descritta i Efesini 6. Nella Bibbia, l’abbiamo detto, le armi hanno spesso valore spirituale. La Bibbia stessa è definita la spada dello spirito. Il cristiano, si sa, è in continua lotta.

Il capitolo 6 di Efesini esorta: “Rivestitevi della completa armatura di Dio affinché possiate star fermi contro le macchinazioni del Diavolo; perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali [che sono] nei luoghi celesti.

  Per questo motivo prendete la completa armatura di Dio, affinché possiate resistere nel giorno malvagio e, dopo aver fatto ogni cosa compiutamente, star fermi. State dunque fermi con i lombi cinti di verità, e rivestiti della corazza della giustizia, e con i piedi calzati con la preparazione della buona notizia della pace.  Soprattutto, prendete il grande scudo della fede, con cui potrete spegnere tutti i dardi infuocati del malvagio. E accettate l’elmo della salvezza, e la spada dello spirito, cioè la parola di Dio.”

Oggi primo Marzo 2021 cominciano i sette mesi di Ezechiele 39:12.

In questi ultimi anni, a partire dall’ottobre 2015, quando iniziarono i sette tempi, un numero sempre maggiore di credenti sono stati estromessi dalla fratellanza mondiale a motivo della loro coerenza e dell’intima, profonda adesione allo spirito della parola di Dio. Ma allora poniamoci subito la seguente domanda: Quando cominciano i sette mesi di Ezechiele 39:12?

Da oggi, primo marzo al prossimo 30 settembre. Cosa potrebbe accadere in questo periodo che precede immediatamente l’anno sabatico che intercorrerà tra il primo ottobre 2021 e il primo ottobre 2022? I credenti saranno obbligati a procurarsi un passaporto sanitario da esibire su richiesta a qualsiasi autorità lo volesse verificare. Le varie congregazioni richiederanno la vaccinazione ai propri adepti per poter partecipare alle riunioni religiose e chi lo rifiuterà subirà l’ostracismo.

I veri cristiani rifiuteranno il marchio della bestia di Rivelazione 13:16-18 e saranno impediti di vendere o comprare alcunché. Verranno tutti cancellati dagli elenchi ufficiali. In questo modo la profezia di Ezechiele 39 risulterà completamente adempiuta. (Per comprendere il valore da attribuire a questa simbolica sepoltura si veda l’articolo relativo al terremoto del sesto anno.)

Ricercati per sette mesi

Teniamo presente che “Ci saranno uomini da occupare di continuo che essi separeranno, perché passino per il paese, seppellendo, con coloro che passeranno, quelli lasciati rimanere sulla superficie della terra, per purificarla. Fino alla fine di sette mesi continueranno a fare ricerca.” (Ezechiele 39:14)Vi chiederete certamente quale sia il significato di queste parole. Chi è questa folla separata da Gog, in quanto spiritualmente diversa? A voi la risposta. Perciò ricordate che il nome della città sarà anche Amona, che significa folla. Esamineremo pertanto le analogie tra le ossa morte di Ezechiele 37 e la grande folla di Rivelazione 7:9


LE NOSTRE ADUNANZE

Dopo averli affrontati, sentiti libero di approfondire questi argomenti nelle sezioni del nostro Blog, o di cominciare anche tu a partecipare alle nostre Adunanze.

A partire da Ottobre 2020 come gruppo ci riuniamo su Zoom due volte a settimana per discutere della Bibbia e delle profezie. Siamo sempre più numerosi.

Iscriviti al nostro Gruppo Telegram per avere tutte le info.

Rifugiati di Pella Gruppo Telegram

Seguici per ricevere le notifiche dei nuovi video che pubblichiamo settimanalmente!

2 pensieri riguardo “Gog di Magog e una grande tribolazione diversa dal previsto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *