Un piano di genocidio mondiale

Siamo di fronte ad un genocidio mondiale vaccinale senza precedenti, in cui la gente comincerà tra breve a stare veramente male e a morire, spingendo la società verso una continua dittatura sanitaria e ad una tirannide senza precedenti. Il genocidio coinvolgerà le persone che hanno ricevuto i vaccini covid in fase sperimentale e che staranno male a causa di una reazione nota come risposta iperimmune. La reazione può non avvenire fino a mesi dopo le iniezioni, quando i soggetti dovranno affrontare il problema del virus mutato. Di chi sarà la colpa? I media hanno mantenuto un’atmosfera di panico su un virus dal tasso di sopravvivenza dal 99,4% al 99,8%.

Obiettivamente, la vaccinazione mondiale è una delle forme più malvage di genocidio. Il progetto di introdurre un vaccino destinato ai giovani, perfino ai lattanti e ai bambini, è una vera e propria aberrazione. Questo viene reso possibile perché i governi fanno pressione sui popoli perché si accettino radicali cambiamenti nelle loro leggi e si calpestino le carte costituzionali e i diritti dell’uomo. Si tratta di una svolta storica e di una gravissima presa di posizione dei pochi, l’élite, contro i molti, l’umanità in generale, e perfino contro i nostri più piccoli.

I vaccini a mRNA ci modificheranno geneticamente. Bill Gates ha dichiarato che il nostro corpo diventerà un produttore automatico di vaccini endogeni in risposta alle proteine spike.

            Davide nel Salmo 139:14 scrive: Ti loderò perché sono fatto in maniera tremendamente meravigliosa. Meravigliose sono le tue opere, come la mia anima sa molto bene.

Modificare il genoma è un atto sacrilego verso Geova. Chi è quell’uomo arrogante che pensa di rendersi superiore a lui, andando a correggere in modo irreversibile la sua opera creativa?

Paolo stesso scrisse: Cristo sarà magnificato per mezzo del mio corpo. E anche aggiunse: Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? (Filip 1:20; 1Cor 6:15) Alla luce di queste parole la parola d’ordine rimane una sola: “Resistenza”.

Mardocheo viene a sapere di un piano di genocidio

Il libro di Ester, conosciuto anche come la Meghillàt Estèr o rotolo di Ester, racconta di un re persiano vissuto circa 2500 anni fa, Assuero, che dopo aver ripudiato la prima moglie Vasti, sposava una giovane ebrea. Ester era cugina di Mardocheo, suo tutore in seguito alla morte dei suoi genitori. Nella Bibbia ci sono spesso drammi simbolici che raffigurano situazioni più grandi. (Gal 4:24) Ecco quindi che Ester e Mardocheo diventano controfigure dei due testimoni di Rivelazione 11. Mi sono spesso interrogata sul valore profetico di questo libro e adesso me ne voglio occupare.

genocidio mondiale
Ester e Mardocheo

Proviamo ad inquadrare la figura di Assuero come se fosse un tipo del Re dei Re, Geova. Nella Meghillàt Estèr c’è un re che prende in momenti successivi due mogli, una viene ripudiata e una esaltata. Questo re ha pure due alti funzionari, uno malvagio e uno leale. La situazione è equiparabile con quella di Geova. Egli si considera il proprietario maritale di Israele, una moglie infedele che viene pertanto ripudiata. Ci sarà in seguito, in sostituzione, un Israele spirituale, erede delle stesse promesse. La Bibbia è piena di messaggi di condanna verso Sion, ma anche di promesse di redenzione per un piccolo rimanente.

Isaia scriveva: “Infatti il tuo grande Creatore è il tuo sposo — il suo nome è Geova degli eserciti — e il Santo d’Israele è il tuo Redentore. Sarà chiamato l’Iddio dell’intera terra. Geova ti ha chiamato come se fossi una moglie abbandonata e afflitta, come una moglie sposata in gioventù e poi ripudiata”. (Isa 54:5-6)

Due schiavi diversi

Anche Gesù parla di un signore che aveva due schiavi, uno fedele e uno malvagio. Parlando del segno della sua presenza egli disse: “Chi è in realtà lo schiavo fedele e saggio che il suo padrone ha costituito sopra i propri domestici per dar loro cibo al tempo giusto? Felice quello schiavo se il suo padrone, quando verrà, lo troverà a far questo! In verità vi dico: lo costituirà sopra tutti i suoi averi.

 “Ma se mai quello schiavo si dimostrasse malvagio e dicesse nel suo cuore: ‘Il mio padrone tarda’, e cominciasse a picchiare i suoi compagni di schiavitù e a mangiare e a bere con gli ubriaconi incalliti, il padrone verrà in un giorno in cui lo schiavo non se lo aspetta e in un’ora che non sa, e lo punirà con la massima severità, riservandogli un posto tra gli ipocriti. Là piangerà e digrignerà i denti. (Mat 24:45-51)

Ora la Presenza o Parousia è un breve periodo all’interno dei sette tempi dell’Apocalisse. Si tratta del periodo che intercorre tra la primavera del 2019 e l’autunno del 2022, un tempo di tre anni e mezzo, detto anche grande tribolazione in Matteo 24:21 e periodo di grande angustia in Daniele 12:1.

Quindi si tratta di avvenimenti che stanno accadendo in bella vista sotto i nostri occhi. Ed è all’interno di questo periodo che emerge la vera natura di uno schiavo malvagio che ha perso il senso di urgenza e non si rende conto dei tempi, non esamina a fondo le profezie e non avverte del giudizio ormai incipiente. Solo uno schiavo fedele potrà fungere da sentinella e sarà ricompensato alla fine dei sette tempi con una parola di approvazione. (Riv 11:12)

Mardocheo non si inchina di fronte ad Aman

Aman è un personaggio del libro di Ester, e stava al servizio di Assuero (Serse I) re di Persia che regnò all’inizio del V secolo a.C. Aman divenne primo ministro dell’impero persiano. Adirato perché Mardocheo si rifiutava di inchinarsi davanti a lui, Aman tramò per annientare lui e tutti gli ebrei dell’impero.

“Dopo queste cose il re Assuèro promosse Àman, figlio di Ammedàta l’agaghita, e lo esaltò ponendo il suo trono al di sopra di tutti gli altri principi che erano con lui. E tutti i servitori del re che erano alla porta del re si inginocchiavano con il viso a terra davanti ad Àman, perché così aveva comandato il re riguardo a lui. Ma Mardochèo rifiutava di inginocchiarsi. Allora i servitori del re che erano alla porta del re chiedevano a Mardochèo: “Perché ignori il comando del re?”

Glielo ripetevano tutti i giorni, ma lui non dava loro ascolto. Allora lo riferirono ad Àman, per vedere se il comportamento di Mardochèo sarebbe stato tollerato, dal momento che Mardochèo aveva detto loro di essere giudeo. Quando Àman vide che Mardochèo rifiutava di inginocchiarsi con il viso a terra davanti a lui, andò su tutte le furie. Ma scartò l’idea di eliminare solo Mardochèo, perché gli era stato riferito a quale popolo apparteneva. Allora Àman iniziò a cercare il modo di sterminare tutti i giudei che erano nell’intero regno di Assuèro, tutto il popolo di Mardochèo”. Ester 3:1-6

La verità vi renderà liberi

A ben riflettere su questo passo si comprendono aspetti inquietanti dello schiavo malvagio di Matteo 24: 48-51. Lo schiavo malvagio si esalta di fronte ai suoi fratelli in Cristo ed esige forme di sottomissione contrarie ai principi di libertà espressi nelle Scritture, come per esempio nei versetti riportati sotto.

Ora Geova è lo Spirito; e dov’è lo spirito di Geova, lì c’è libertà. 2Cor 3:17

“Se rimanete nella mia parola, siete veramente miei discepoli; conoscerete la verità, e la verità vi renderà liberi”. Se perciò il Figlio vi renderà liberi, sarete davvero liberi. Giov 8: 32,36

Una sentinella che non avverte del pericolo

Lo schiavo malvagio lascia le pecore di Geova allo sbaraglio di fronte al pericolo vaccinale. Non dà il giusto avvertimento in relazione al marchio del 666 con cui la bestia politica intende falcidiare il genere umano con un grande sterminio. Ecco che la sentinella si rende soggetta alla colpa del sangue di cui in Ezechiele 33:6-7  

“Se la sentinella vede arrivare la spada e non suona il corno e la gente non riceve nessun avvertimento, e la spada viene e toglie la vita a qualcuno, quest’ultimo morirà per le proprie trasgressioni, ma io richiederò il suo sangue dalla sentinella’. “Quanto a te, figlio dell’uomo, ti ho nominato sentinella per la casa d’Israele. Quando senti una parola dalla mia bocca, devi avvertirli da parte mia”.

Pecore allo sbaraglio

Una scrittura come questa rende evidente la responsabilità dei leader religiosi che in qualità di pastori hanno l’obbligo di avvertire il popolo, le pecore, del pericolo imminente legato a una vaccinazione di massa. Ad essi si applicheranno le invettive di Ezechiele 34:1-6 contro i pastori che pascono sé stessi con il grasso del gregge.

E ricevetti un altro messaggio di Geova: “Figlio dell’uomo, profetizza contro i pastori d’Israele. Profetizza, e di’ a quei pastori: ‘Questo è ciò che il Sovrano Signore Geova dice: “Guai ai pastori d’Israele, che pascono sé stessi! I pastori non dovrebbero invece pascere il gregge? Voi mangiate il grasso, vi vestite di lana e scannate l’animale più grasso, ma non pascete il gregge.

Non avete rafforzato le pecore deboli, non avete guarito quelle malate, non avete fasciato quelle ferite, non avete ricondotto quelle disperse, non avete cercato quelle smarrite; le avete piuttosto dominate con durezza e tirannia.  Così, dato che non avevano alcun pastore, si sono disperse; si sono disperse e sono finite in pasto a qualunque bestia feroce. Le mie pecore hanno vagato per tutti i monti e per ogni alto colle; le mie pecore si sono disperse su tutta la superficie della terra, senza che qualcuno le cercasse o provasse a trovarle.”

L’attualità di queste parole è più che mai evidente. Le pecore sono lasciate finire in pasto a qualunque bestia selvaggia, e per bestia selvaggia intendiamo i tirapiedi del nuovo ordine mondiale che sta imperversando ovunque sulla terra. Si tratta di un attacco mondiale che arriverà a frantumare la potenza del popolo santo secondo le parole di Daniele 12:7.  Questo attacco è inteso a cancellare le classi di Mardocheo, Ester, i due testimoni di Apocalisse e dei loro compagni che ora cominciano a unirsi a loro. Nel libro di Ester infatti si legge: “Molti che appartenevano ad altri popoli si dichiaravano giudei, perché il terrore dei giudei si era impadronito di loro”. Ester 8:17

Le classi di Ester e Mardocheo

Questo gruppo di adoratori del vero Dio non rimane inattivo. Essi non accolgono questa concertata azione volta allo sterminio restandosene passivi. Durante questo tempo presente rappresentato dal 13 Adar, i testimoni di Apocalisse e i loro amici combattono e combatteranno come non hanno mai combattuto prima. Sarà una lotta spirituale per preservare la loro vita spirituale e fisica in tutto il mondo. Tuttavia non ci sarà nessun combattimento con armi carnali da parte del popolo di Geova. Ciò in armonia con le parole delle Scritture:

“In realtà, anche se camminiamo nella carne, non combattiamo secondo la carne. Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma mediante Dio hanno la potenza per abbattere ciò che è solidamente fortificato. Noi abbattiamo i ragionamenti e tutto quello che si innalza contro la conoscenza di Dio, e prendiamo prigioniero ogni pensiero per renderlo ubbidiente al Cristo.” (2Cor.10:3-5)

Uccisi i 10 figli di Aman

Mardocheo non si inchina davanti ad Aman

Questa defezione spirituale dei leader religiosi e la conseguente morte dei loro seguaci insieme a loro è prefigurato dalla morte dei dieci figli di Aman uccisi il 13 Adar. 10 nelle Scritture rappresenta completezza terrena. Tutti quelli della classe di Aman, sedicenti leader religiosi e i loro sostenitori raccoglieranno letteralmente ciò che hanno seminato, esattamente come il re Assuero dichiarò: “Il malvagio disegno che egli ha tramato contro i Giudei ricada sulla sua propria testa”.

Insieme a loro, 500 nemici di Dio furono uccisi a Susan e 75.000 in tutto il resto del reame. Il 14 Adar il combattimento continuò a Susan il castello e 300 altri nemici dei Giudei furono messi a morte, mentre nei distretti periferici i Giudei celebravano la loro vittoria. Est.9:1-19.  

Pertanto risulta improcrastinabile la decisione di ciascuno di noi di fuggire ai monti, cioè di uscire a Pella. Chi rimandasse troppo questa decisione potrebbe presto scoprire di non poterlo più fare come accadde agli sprovveduti che nel 70 d.C rimasero intrappolati nel caos di Gerusalemme ormai in preda agli eserciti romani e ai rivoltosi zeloti. Oltre un milione perirono di spada di carestia e di pestilenza come profetizzato da Ezechiele.

Gesù disse:

“Perciò, quando scorgerete la cosa disgustante che causa desolazione, dichiarata per mezzo del profeta Daniele, stabilita in un luogo santo (il lettore usi discernimento), allora quelli che sono nella Giudea fuggano ai monti. Chi è sulla terrazza non scenda a prendere i beni della sua casa; e chi è nel campo non torni a casa a prendere il suo mantello. Guai alle donne incinte e a quelle che allattano in quei giorni! 

Continuate a pregare che la vostra fuga non avvenga d’inverno né in giorno di sabato; poiché allora ci sarà grande tribolazione come non è accaduta dal principio del mondo fino ad ora, no, né accadrà più. Infatti, a meno che quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma a motivo degli eletti quei giorni saranno abbreviati. (Mat 24:15-22)

“Allora se qualcuno vi dice: ‘Ecco, il Cristo è qui’, o: ‘È là!’ non lo credete. Poiché sorgeranno falsi Cristi e falsi profeti che faranno grandi segni e prodigi da sviare, se possibile, anche gli eletti. Ecco, vi ho preavvertiti. Perciò, se vi dicono: ‘Ecco, è nel deserto’, non uscite; ‘ecco, è nelle camere interne’, non lo credete. Poiché come il lampo viene dalle parti orientali e risplende fino a quelle occidentali, così sarà la presenza del Figlio dell’uomo. Dovunque sia il cadavere, là si raduneranno le aquile.”


IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Siamo presenti su Youtube sul canale Earthmeasured – Rifugiati di Pella, dove trattiamo specificamente le tematiche delle vere misure della Terra Piatta e delle Profezie bibliche legate all’Apocalisse ed agli Scritti dei Profeti.https://www.youtube.com/embed/s-quPvcw1x8?feature=oembed

LE NOSTRE ADUNANZE

Dopo averli affrontati, sentiti libero di approfondire questi argomenti nelle sezioni del nostro Blog, o di cominciare anche tu a partecipare alle nostre Adunanze.

A partire da Ottobre 2020 come gruppo ci riuniamo su Zoom due volte a settimana per discutere della Bibbia e delle profezie. Siamo sempre più numerosi. Se vorresti partecipare scrivimi una mail a earthmeasured@gmail.com

Se ti interessano gli argomenti della terra piatta e della Bibbia seguici su telegram.

Rifugiati di Pella Gruppo Telegram

Seguici per ricevere le notifiche dei nuovi video che pubblichiamo settimanalmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *