concubina

Una concubina trattata malissimo

Ci sono, nella Bibbia, narrazioni diverse che appartengono a contesti tra di loro remoti e che, tuttavia, sono molto simili. Mi riferisco ai capitoli 19 dei due libri di Giudici e Genesi che presentano elementi comuni. Nel racconto di Giudici compare una concubina che sembra far da contrappunto alla meretrice di Rivelazione 17:16, la quale, devastata e nuda, viene bruciata nel fuoco. Viceversa la donna di Giudici viene smembrata in 12 parti e mandata alle 12 tribù d'Israele. È una storia... Leggi di più

Questi son tempi per i coraggiosi

Comprendere e superare i tempi che viviamo non è da tutti. Sono tempi per i coraggiosi, e solo loro sopravvivranno. Parlo di coloro che han capito che il marchio-vaccino è questione di vita o di morte e che va rifiutato ad ogni costo. Gesù lo disse che ci sarebbe voluto coraggio quando precisò: “Chi ama la propria anima la perderà”. (Giovanni 12:25). Chi ama la propria anima sarà disposto a lasciare il lavoro per non prendere il vaccino? Pochi, solo i coraggiosi, e io lo vedo sul... Leggi di più
mancanza di conoscenza

Dove andremo?

Se dobbiamo uscire da Gerusalemme e andare ai monti, dove andremo? Molti continuano a chiedermi cosa possano significare le parole di Gesù relative alla sua venuta. Fuggire ai monti non è una indicazione precisa, un monte può essere alto o basso, vicino o lontano e l'indicazione sembra essere quindi alquanto generica, quando invece la situazione richiederebbe istruzioni esatte: è questione di vita o di morte. Abbiamo già visto, analizzando l'uscita di Lot da Sodoma e Gomorra, che... Leggi di più

Un piano di genocidio mondiale

Siamo di fronte ad un genocidio mondiale vaccinale senza precedenti, in cui la gente comincerà tra breve a stare veramente male e a morire, spingendo la società verso una continua dittatura sanitaria e ad una tirannide senza precedenti. Il genocidio coinvolgerà le persone che hanno ricevuto i vaccini covid in fase sperimentale e che staranno male a causa di una reazione nota come risposta iperimmune. La reazione può non avvenire fino a mesi dopo le iniezioni, quando i soggetti dovranno... Leggi di più

Fuga ai monti, letterale o simbolica?

Gesù descrisse il termine del sistema di cose dicendo di uscire da Gerusalemme con fuga ai monti. Molti mi chiedono se questa fuga debba essere considerata letterale o simbolica. Non mancano coloro che, abitando in città, mi chiedono se debbano prepararsi una casa in montagna. Indubbiamente in montagna si può stare più appartati e sfuggire meglio all'attenzione di chi ci volesse fare del male. Però, per dare una risposta obiettiva, proviamo ad analizzare il contesto, i motivi per cui ... Leggi di più
7 sigilli

2022: moriranno di spada, pestilenza e carestie

Nell'articolo "La fine del mondo: quando avverrà" abbiamo evidenziato come il 2022 sarà una data di spartiacque per l'umanità perché moriranno di spada pestilenza e carestie.. La data segna la fine del sistema così come lo conosciamo, della religione e dei governi. Vediamo questa cosa nelle profezie di Ezechiele e dell'Apocalisse. Ad un certo punto della sua vita di profezia Ezechiele diviene muto, perché Dio vuole che egli taccia. Questo perché il popolo è malvagio. Non si... Leggi di più
marchio

L’obbligo vaccinale non ci deve spaventare

L'obbligo vaccinale arriverà per tutti ma non importa: sta per arrivare il crollo, e dobbiamo essere pronti. https://youtu.be/qY_0dMj9PRw “E quando aprì il terzo sigillo udii la terza creatura vivente dire: “Vieni!” E vidi ed ecco, un cavallo nero; e colui che vi sedeva sopra aveva in mano una bilancia. E udii una voce come in mezzo alle quattro creature viventi dire: “Una chenice di grano per un denaro e tre chenici d'orzo per un denaro e non danneggiare l'olio e il... Leggi di più

Giosia e la profetessa Ulda

Giosia, il tempio e i due testimoni Giosia e la profetessa Ulda rappresentano i due testimoni. Dell’attività dei due testimoni di Rivelazione sappiamo che si sarebbe imperniata intorno alla misurazione del tempio. Questo fatto celava un valore simbolico notevole: significava riscoprire l’insegnamento della Bibbia circa la conformazione geocentrica della terra. Quindi abbiamo studiato con attenzione le scritture per comprenderne il messaggio e le profezie. Questo lavoro si può... Leggi di più

Uscite da essa o popolo mio

Uscite da essa o popolo mio. Questo è l'urlo che tutti dovremmo ascoltare. Caro amico e fratello, ti scrivo perché ne sento la responsabilità, viste le cose che stanno accadendo. Sono in gioco le nostre vite e la nostra relazione con Dio. Sarebbe quindi un suicidio tacere le cose che stanno per succedere. La totalità delle religioni avalla l’utilizzo del vaccino e auspica che la maggioranza dei loro adepti si facciano vaccinare. Ne fanno una questione morale, ma in realtà è una... Leggi di più
Babilonia

Bestia dell’apocalisse

In Daniele 2:41-44, nel passo descrittivo della statua che raffigura una successione di potenze mondiali (la bestia dell'apocalisse), c'è un versetto indubbiamente intrigante. Vi si legge: “E dal momento che hai visto i piedi e le dita in parte d’argilla modellata di vasaio e in parte di ferro, il regno stesso risulterà diviso, ma in esso si troverà qualcosa della durezza del ferro, dato che hai visto il ferro mischiato con l’argilla umida. E in quanto alle dita... Leggi di più

L’immagine d’oro e l’immagine della bestia

Come al solito la popolazione mondiale si presta ad essere controllata e dominata. Balla alle canzoni che suonano i capi e si inchina di fronte all'immagine della bestia. Il virus è stata tutta una messa in scena, ma moltissimi ci hanno creduto e nessuno si ribella. Lo scopo, neanche troppo segreto, è quello di vaccinare tutti ed acquisire il controllo totale sulle masse, sulle menti e sulle volontà di ognuno che respira. Alla fine molti si vaccineranno senza esserne convinti. Questo è il... Leggi di più

Perché rifiuto il marchio-vaccino

Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ha affermato in un'intervista che in futuro probabilmente ci saranno dei "passaporti sanitari" per chi ha ricevuto il vaccino e che questi saranno necessari per svolgere una serie di attività. Si tratterebbe di Chip Rfid sottocutanei da impiantare nell’organismo umano in concomitanza all’inoculazione del vaccino. RFID è l’acronimo di Radio Frequency IDentification ed indica in generale una tecnica di identificazione automatica che si... Leggi di più

La fine del mondo quando avverrà

Nell'immaginario collettivo Armaghedon significa fine del mondo conosciuto, con distruzione della Terra mediante fenomeni naturali estremi o a causa di una guerra finale che segnerebbe la fine della vita. In questo modo ci è stata descritta la fine del mondo nella cultura moderna cinematografica. Chi, come me, è cresciuto nei Testimoni di Geova, crede che Armaghedon sia la guerra finale di Dio contro le nazioni e ne determini la distruzione. Babilonia, la falsa religione viene invece... Leggi di più

Entra nelle tue stanze interne

Rimaniamo nelle stanze interne finché l'ira di Dio non sia passata. Oramai siamo dal marzo del 2020 agli arresti domiciliari. Con situazioni alterne durante l'anno, ma alla fine sempre agli arresti domiciliari. Decine di milioni di persone inaspettatamente chiusi nelle proprie stanze. Dalla sera alla mattina, senza preavviso. Anche il trattato di Schengen è stato sospeso e sono chiuse le frontiere. Non si può volare perché tutti i voli sono fermi. Perché? In Parlamento il deputato... Leggi di più
nuovo mondo

Il nuovo mondo che ci sta di fronte

Strano il nuovo mondo che ci propongono con la pandemia. Ci sono fatti irreparabili che in un attimo cambiano la nostra vita. Da una sera a una mattina ci siamo trovati nel bel mezzo di un colpo di stato legittimato e accettato dalle masse nel nome della salute pubblica. Una dittatura eterea, invisibile, a lungo auspicata, desiderabile. Ci siamo svegliati in un mondo svilito, privato dei precedenti valori. Mi riferisco a Mercoledì 11 Marzo, prima giornata in cui tutt'Italia è stata... Leggi di più
Nietzsche

A proposito di Nietzsche e della morte di Dio

Uno scienziato americano, lo psicologo e psichiatra Julian Jaynes, si è posto un curioso interrogativo, cioè si è chiesto che differenza possa intercorrere tra la nostra mente  e la mente dell'uomo arcaico, l'uomo di tre o quattro mila anni fa. Di conseguenza ha scritto un testo affascinante: ‘Il crollo della mente bicamerale e l’origine della coscienza‘. Egli era un esperto in sindromi schizofreniche, professore di psicologia alla Priceton University. La sua ricerca parte da una... Leggi di più

Il deinòn e il phainesthài dei Greci

Il deinòn e il phainesthài dei Greci: cosa sono? «La realtà si manifesta, per la mentalità arcaica, come forza, efficacia e durata. In questo modo, il reale per eccellenza è il sacro; poiché solo il sacro è assoluto, agisce efficacemente, crea e fa durare le cose». M. Eliade, Le mythe de l’eternel retour – Archétipes et rèpetition Ci sono le cose. Sono le cose in cui mi imbatto e me stessa tra di esse. Il processo del vedere e del guardare non è meccanico, non è un... Leggi di più

Definizione di ciò che è scientifico: il problema della demarcazione

In filosofia della scienza, il problema del riconoscimento di ciò che è scienza è detto "problema della demarcazione". Perché una teoria si qualifichi come scientifica, essa deve essere: Coerente, internamente ed esternamenteparsimoniosa, cioè non abbondare nel proporre entità o spiegazioni, secondo il principio del rasoio di Occamutile, in quanto descrive e spiega i fenomeni osservatiprovabile e falsificabile empiricamente (si veda falsificabilità)basata su esperimenti ripetibili e... Leggi di più

Generazione spontanea della vita: è possibile?

La generazione spontanea della vita è alla base della teoria dell'evoluzione. Per quanto tu possa pensare che dentro una pietra non succeda mai nulla, in un chilo di materia inorganica il movimento di miliardi di miliardi di miliardi di atomi è estremamente attivo. “Un circuito di un centimetro cubico di nanotubi , se completamente sviluppato, sarebbe cento milioni di volte più potente del cervello umano.”  Citazione da Quanto è intelligente un masso di roccia? Ray Kurzweil - La... Leggi di più
Newton e Goethe

La luce secondo Newton e Goethe

Newton e Goethe avevano le loro idee sulla luce. Goethe diceva che un arcobaleno che durasse più di un quarto d'ora nessuno lo guarderebbe. Come dire che un bel gioco dura poco, che presto può venire a noia e che l'estrema abbondanza di un bene lo rende scontato. Potremmo essere d'accordo oppure non esserlo, questo è soggettivo. Ma c'è un'altra conclusione di questo scrittore che sembra altrettanto degna di attenzione. Secondo Goethe «la scienza è uscita dalla poesia». Egli riconosceva... Leggi di più
ISS

La ISS esiste davvero?

Parliamo della stazione spaziale internazionale, una stazione in orbita terrestre bassa: ci chiediamo se questa Iss esiste davvero. E' dedicata alla ricerca scientifica e gestita come progetto congiunto da cinque diverse agenzie spaziali: la NASA americana, la russa RKA, l'europea ESA, la giapponese JAXA, la canadese CSA-ASC. La stazione orbitante è un primo passo verso ambiziosi obiettivi, cioè la colonizzazione dello spazio e la ricerca di pianeti abitati o abitabili nella nostra galassia.... Leggi di più

Jules Verne, massoneria e viaggi spaziali

Sembra strano ma massoneria e viaggi spaziali vanno a braccetto.  "Rappresentano  il capitalismo. Rappresentano la libertà. Rappresentano l'America in tutto il suo complesso. E abbattere questi due edifici sarebbe come mettere l'America in ginocchio." Queste incredibili parole sono tratte da un movie mai venuto alla luce, Line from Nosebleed (Un filo di sangue dal naso). Si trattava di un film per il quale, sulla carta, dovevano iniziare le riprese  al World Trade Center proprio l'11... Leggi di più
citazioni da Boyle

Alcune citazioni da Boyle

Ecco alcune citazioni da Boyle che hanno lo scopo di aiutarci a ragionare sul tema della scienza. Il libro della natura è un grande e bell’arazzo arrotolato che non possiamo vedere tutto in una volta, ma dobbiamo accontentarci di attendere la scoperta della sua bellezza e della sua simmetria, a poco a poco, come viene gradualmente dispiegandosi o mostrandosi sempre più. (R. Boyle, The Christian Virtuoso, Parte II, prop. VI, aforisma XXI) Tanto per iniziare, ricordiamo che... Leggi di più

Il Sinaitico e il Vaticano: due codici falsi

Il Sinaitico è un codice. Un codice è un libro, non un rotolo. Perciò non bisogna credere che si tratti di pagine di papiro lasciate alla rinfusa. Questo codice si chiama sinaitico perchè Tischendorf lo rinvenne sul Sinai presso il monastero di Santa Caterina. E' un testo scritto non su papiro ma su pergamena, disposto su quattro colonne per ciascuna pagina. Si tratta di un insieme di fascicoli cuciti e tenuti raccolti all'interno di una copertina, formato libro. Questo codice è detto... Leggi di più
bestia selvaggia

Distrutta la bestia che adora il sole

La bestia che adora il sole sarà presto distrutta e con essa tutti coloro che sono stati ingannati. Ritorniamo al caro tema delle profezie. Avevo promesso di ritornarci con una serie di articoli. Infatti è un tema che mi ha affascinato molto e su cui ho molto riflettuto. Riprendo perciò l'argomento dall'Apocalisse.  “Qui sta l’intelligenza che ha sapienza: Le sette teste significano sette monti, in cima ai quali la donna siede. E ci sono sette re: cinque sono caduti, uno è,... Leggi di più

Pilato scrive a Tiberio Cesare: un falso

Ponzio Pilato era un funzionario governativo, procuratore in carica su Giudea e Palestina. In quanto tale era tenuto a informare regolarmente l'imperatore delle sue attività pubbliche. Tiberio, dal canto suo, era molto accurato nella conservazione dei rapporti  che i suoi collaboratori inviavano dalle province. Faceva depositare questi documenti negli archivi della biblioteca imperiale. Con il tempo la Chiesa ereditò il potere temporale dei Cesari su Roma e sugli Stati Vaticani. A quel... Leggi di più

La religione presso i romani

Per gli antichi romani la religione aveva un aspetto ufficiale, collettivo e formale. Non contava quel che pensava il singolo. Era collegata allo sviluppo politico e sociale della società. La religione era associata con la vita pubblica, nel senso di un’identificazione tra religione e politica a livello pratico. I romani collegavano al termine religio il vissuto di timore nei confronti della sfera del sacro. Religio era quell'insieme di riti, simboli e significati che permettevano all'uomo... Leggi di più

La Nasa e la tecnologia dei razzi V2

Poche figure nella storia della tecnologia sono più controverse di Wernher von Braun, lo scienziato che, nazista militante, ha costruito il primo missile balistico al mondo, sfruttando migliaia di lavoratori dai campi di concentramento. Entrato a far parte della NASA è diventato un leader nel programma spaziale americano, portando a termine la costruzione del razzo che ha trasportato Apollo 11 fino alla luna. Tutto è cominciato nella Germania nazista con il giovane ventenne Wernher... Leggi di più

Persecuzione dei Cristiani a Roma

Che i Romani fossero tolleranti in materia religiosa è risaputo. A questo proposito Tertulliano ed Orosio (1) riferiscono che dinanzi alle persecuzioni degli ebrei contro i cristiani, Tiberio, imperatore dal 14 al 37 d.C., promulgò un editto col quale venivano minacciati di morte coloro che avessero perseguitato i cristiani. Tiberio, essendo stato informato da Ponzio Pilato della morte di Gesù Cristo, e della sua risurrezione e dei miracoli da lui operati, giudicò conveniente... Leggi di più

Servizi segreti Romani a Gerusalemme

A un giovane sotto i vent'anni raramente è concessa grande autorità. Quando ciò accade è dovuto ai privilegi della nascita e ai benefici della famiglia di appartenenza, quando alle spalle c'è il consiglio di qualcuno che conta. Tale fu il caso di Paolo di Tarso che, mentre era ancora un ragazzo, fu presente alla lapidazione di Stefano. Lo scrittore annota: "E i testimoni deposero i loro mantelli ai piedi di un giovane chiamato Saulo." (At 7:58) Subito dopo in Atti si legge: "Saulo da... Leggi di più

Il vitello d’oro e l’adorazione solare

Nella Bibbia spesso ci sono dei corsi e dei ricorsi. Avvenimenti di grosso impatto nei tempi della fine vengono rappresentati più volte nella storia di Israele. Simbolicamente si ripetono avvenimenti che prendono la loro forma definitiva solo nei tempi della fine. Con questo articolo voglio parlare di uno di questi. Si tratta dell’episodio in cui il popolo uscito dall’Egitto si costruisce un vitello d’oro per adorarlo. Gli ebrei sono usciti da poco tempo. Mosè viene chiamato sul... Leggi di più

La famiglia di Paolo di Tarso

Partiamo da Cirene. Per parlare di Paolo, contrariamente a ciò che ci si potrebbe aspettare, non partiremo da Tarso. Nella vita di questo illustre personaggio entrarono a partecipare molti uomini e donne, spesso di grande statura morale e spirituale. Alcuni di loro del tutto insospettabili. Inoltre, tanto per cominciare, mi sono spesso chiesta chi fossero i suoi familiari e i parenti più stretti. Fino ad ora non avevo indagato. Adesso però, essendomi messa a cercare, ho trovato... Leggi di più

Linee sacerdotali in movimento

Diversamente da quanto si crede, dopo la morte di Mosè, il sommo sacerdozio cominciò ad essere esercitato anche tra i suoi discendenti e non esclusivamente nella casa di Aronne. Il figlio di Gherson, Gionatan, finì col creare un nuovo santuario, una filiale idolatrica dipendente da Silo ma ubicata a Dan. (Giudici 18:30-31) Perciò, volendo ricostruire dalle Scritture un minimo di genealogia anche per Eli, potremmo dire che egli era figlio di Levi, di Cheat, di Amram, di Mosè, di Gherson,... Leggi di più
Eli

Eli e la genealogia mancante

Una maledizione incombeva sulla casa di Eli. (1Re 2:27) Quella era una prestigiosa casa sacerdotale ed Eli ne fu per quarant'anni la punta di diamante, sommo sacerdote. Le vicende di questa famiglia sono narrate nel primo libro di Samuele, capitoli 1-4. Eli fu un uomo debole che non non seppe imporsi come un capo neppure sui suoi figli. L'accusa contro di lui è di quelle pesanti. Un uomo del vero Dio viene mandato in avanscoperta e lo affronta dicendo:"Perchè continuate voi a dar calci... Leggi di più
Mosè

Mosè nel ruolo di sacerdote

L'ultimo giorno di vita di Mosè si presenta come un giorno apparentemente normale. Ha centovent'anni ma il suo occhio non si è indebolito e la sua forza vitale non l'ha abbandonato. Tant'è che, quella mattina stessa sale ancora al monte Nebo, in cima al Pisga, e Geova gli fa vedere tutto quel paese che ha sempre sognato, per il quale ha intensamente combattuto. "Dopo ciò Mosè, il servitore di Geova, morì là, nel paese di Moab per ordine di Geova. Ed egli lo seppelliva nella valle del... Leggi di più
Mosè

I figli di Mosè, figli balordi

C'è un argomento che va subito trattato. Questo per poter avviare una valida discussione sulle credenziali  di cui Gesù disponeva per diventare sommo sacerdote nel tempio giudaico e re sul trono del mondo. Così ci potremo finalmente addentrare nei "particolari della sua generazione", tanto per usare le intriganti, curiose parole di Isaia 53:8. Si tratta cioè di dettagli di cui poco si parla e che sono generalmente ignorati anche da chi la Bibbia la studia  e ha quindi un certo... Leggi di più
Maddalena

La Maddalena e Giovanni-Lazzaro

Questa donna, Maria Maddalena, ha stimolato da sempre la fantasia di artisti e scrittori. A lei per prima fu fatta conoscere la risurrezione del Cristo. Il vangelo di Giovanni le dedica un capitolo a dir poco commovente. Essa stava seduta piangendo presso la tomba di Gesù quando le apparvero due angeli vestiti di bianco che le chiesero perchè piangesse. Subito dopo lei si voltò e vide il Maestro, in piedi accanto a lei, che le disse: "Maria!". Al colmo dell'emozione essa gli disse:... Leggi di più
Giuseppe

L’aggio di Giuseppe il signore.

Ci riferiamo a Giuseppe, il principe d'Egitto. Gli ebrei usciti dall’Egitto finiscono nel deserto e qui iniziano a lamentarsi. In seguito alle preghiere di Mosè, Dio provvede la manna. In Esodo capitolo 16 si legge che avrebbero dovuto raccoglierne circa due chili a testa, un omer che era infatti una misura corrispondente a 2,2 litri. La cosa interessante è la richiesta di non lasciarne fino al mattino. Dovevano mangiare tutto o buttare ciò che rimaneva. Ne avrebbero raccolta una... Leggi di più
Giuseppe

Giuseppe, un falegname?

E' vero, tutti credono che Giuseppe fosse un umile artigiano, tuttavia egli era il figlio del Patriarca di Gerusalemme, Giacobbe figlio di  Mattan, e di una principessa/regina egiziana. Questo comune modo di ridimensionare la figura di Giuseppe dipende anche dalla cattiva traduzione che si è mantenuta nel corso del tempo del termine greco tékton, normalmente reso con falegname ma che, tra una serie di varianti, potrebbe perfino e più accuratamente essere reso con la parola... Leggi di più
Gesù

I funerali di Gesù

Isaia profetizzando riguardo alla morte e sepoltura del Cristo scrive: "A causa della restrizione e del giudizio fu tolto; chi si preoccuperà dei particolari della sua generazione? E farà il suo luogo di sepoltura perfino con i malvagi, e con la classe del ricco alla sua morte, malgrado non avesse operato violenza e non ci fosse inganno nella sua bocca." Isaia 53:8-9 Queste parole profetiche sottolineano l'importanza di scavare nei "particolari della sua generazione" per scoprire se in... Leggi di più
Gesù

Le parentele di Gesù

Durante il processo al Maestro, Giovanni, il discepolo che Gesù amava, ebbe accesso alla sala dove il sommo sacerdote Caiafa interrogava Gesù e potè seguire di lì tutto il dibattito. Parlando di sè nel suo Vangelo egli scrive: "Intanto Simon Pietro seguiva Gesù  insieme a un altro discepolo. Quel discepolo era noto al sommo sacerdote, ed entrò con Gesù nel cortile del sommo sacerdote, ma Pietro stava fuori alla porta. Perciò l'altro discepolo, che era noto al sommo sacerdote,... Leggi di più
Mosè

Linee dinastiche dei sommi sacerdoti

Studio la Bibbia da decenni eppure su questo punto non avevo mai fatto caso. Mi riferisco a personaggi (e alle loro linee dinastiche) che nel corso del tempo hanno esercitato il sommo sacerdozio al tempio di Gerusalemme. Spesso, peccando di leggerezza, si da per scontato che le figure che  esercitarono il sommo sacerdozio d'Israele appartenessero alla linea di discendenza di Aronne,  fratello di Mosè. Ho provato a verificare e mi sono trovata di fronte a sorprese. Quando vado a... Leggi di più
anicia

La gens Anicia

Da recenti studi pare che in Italia circa un cittadino su quattro abbia nel proprio DNA tratti caratteristici del popolo ebraico. Molti di noi sono ebrei pur non essendone consapevoli. Questo viene spiegato con l'enorme afflusso di gente semita, liberi e schiavi, affluiti nella penisola nel corso del tempo.Tra Roma e la terra d'Israele c'era uno scambio continuo. C'erano i viaggi annuali al tempio degli ebrei da tutto il Mediterraneo, un continuo movimento di commercianti e rabbini  che... Leggi di più
Hyksos

Gli Hyksos (ebrei) in Egitto

Abbiamo parlato di Babele. Con la confusione delle lingue le genti addestrate e comandate da Nimrod si spargono su tutta la terra portando la loro religione di tipo solare e il loro modo di vedere le cose. Si trattava di uomini che aspiravano al comando, dotati di grande ambizione. In Genesi 11:4 leggiamo infatti: “Ora dissero: “Suvvia, edifichiamoci una città e anche una torre con la sua cima nei cieli, e facciamoci un nome celebre, affinchè non siamo dispersi sulla superficie della... Leggi di più
diaspora

Diaspora Romana dopo il 70 d.C.

Quando nel  70 d.C. la città venne distrutta per mano di Tito, allora generale agli ordini di Vespasiano, le 24 divisioni sacerdotali che avevano fin lì esercitato il sacerdozio nel tempio di Gerusalemme persero quel loro speciale privilegio. Le famiglie sacerdotali ne uscirono decimate ma non scomparvero del tutto. Un gruppo piuttosto compatto di diverse famiglie venne risparmiato perchè avevano collaborato con Roma consegnando il tesoro del tempio allo stesso Vespasiano. ... Leggi di più
Arianesimo

Arianesimo tra i popoli Barbarici

Stavolta parliamo per prima di un vescovo ariano: Wulfila o anche Ulfila (311-383) che fu con Eusebio di Nicomedia al vertice della controversia ariana. Era figlio di un goto e di una prigioniera greca, nato in una regione dell'Asia Minore, la Cappadocia che in quel periodo era ridotta in cattività sotto il dominio barbarico.  A Costantinopoli Ulfila (che vuol dire Lupachiotto) venne in contatto con gli Ariani e fu nominato vescovo per il popolo dei Goti. Lo storico Giordane dice che... Leggi di più
Mosè

Mosè, figlio adottivo

Uno dei libri che  ho letto recentemente è quello di Diego Marin-Stefania Marin Il sangue degli illuminati. Gli autori riconsiderano la base del potere che fu esercitato storicamente nei millenni collocandolo all'interno di una struttura che agisce alle spalle della politica mondiale. Lo stesso sangue sarebbe stato, in base al loro modo di intendere, al vertice dei grandi imperi governati nel tempo dalle stesse famiglie in  linee dinastiche rimaste in costante collegamento. Nella... Leggi di più
enea

I successori di Enea

Giuliano l'apostata, un imperatore romano proclamato Augusto 25 anni dopo Costantino, appartenente  alla gente Flavia, di antica discendenza ebraica, (derivava  forse da quel Flavio di adozione che fu l'ebreo Giuseppe Flavio) lasciò scritto: "Ciò che nei miti si presenta inverosimile, è proprio quel che ci apre la via della verità. Infatti, quanto più paradossale e straordinario è l'enigma, tanto più pare ammonirci a non affidarci alla nuda parola, ma ad affaticarci intorno... Leggi di più

Nimrod e il natale

Negli articoli passati abbiamo parlato di Nimrod. Con lui avviene un’intersezione della civiltà noetica che si innesta nella Terra abitata dai Cainiti. La diaspora che avviene con la confusione delle lingue di Babele porterà in tutto il mondo i discendenti di Noè ad instaurare una lotta per il dominio con le civiltà autoctone precedenti. Caino, come già abbiamo scritto in altri post, era stato trasferito in questa terra dopo aver ucciso Abele. Qui finisce per incontrare persone già da... Leggi di più
diaspora

I popoli dei Levi e dei Salluvii

Introduco questo articolo con alcuni dati, per molti versi significativi, tratti dal Dizionario biografico universale contenente le notizie più importanti sulla vita e sulle opere degli uomini celebri; i nomi di regie e illustri famiglie; di scismi religiosi; di parti civili; di sette filosofiche, dall'origine del mondo fino ai nostri giorni. Volume 3. 1844-1845 a cura di David Passigli "Liuva I re dei visigoti era nel 560 governatore delle Settimania o Gallia Narbonense. Allevato... Leggi di più